sabato 31 maggio 2008
Il coraggio della paura
Il contrario della paura non è il coraggio. E' soltanto una gradazione di intensità, una misura, un modo di esprimersi, ma coraggio e paura sono caratteristiche che fanno parte della stessa sensazione emotiva. Il contrario del coraggio è la viltà.

E Simone Barontini, la notte del 26 maggio, di paura ne deve avere avuta tanta. E' accaduto a pochi chilomentri da casa mia, per questo la cosa mi ha toccato molto e qui da noi, in famiglia, con gli amici, al bar, se ne discute molto di questa cosa e ognuno esprime il proprio pensiero.

Alle 4 di notte mentre dormiva, ha sentito dei rumori in casa, poi ha sentito una ventata d'aria, probabilmente la porta di camera sua che si apriva, ha acceso la luce e si è trovato davanti un criminale che lo stava derubando. A estratto la pistola da sotto il cuscino, è iniziata una colluttazione, l'uomo ha sparato 3 colpi e uno ha trafitto il ladro uccidendolo. Quando è stato colpito a morte, l'uomo stava già scappando.Da qui, l'incriminazione per Barontini per omicidio volontario.

Una vita umana è sempre una vita umana. Che sia ladro, delinquente oppure il più onesto dei cittadini. Per questo mi dispiace tanto poveretto. Però mi dispiace tanto anche per questo signore, distrutto, che si troverà a fare i conti con la giustizia rischiando seriamente il carcere per omicidio.
L'uomo non aveva la pistola sotto il cuscino per caso, era già stato oggetto di due furti nella propria abitazione avvenuti con metodi analoghi. Qui da noi, ma credo proprio anche nelle altre parti d'Italia non si vive più. Si vive nell'angoscia, nella paura. Nella strada dove abito io siamo l'unica casa che ancora non è stata oggetto di queste scorribande notturne, con la gente dentro che dorme. Spesso le addormentano con prodotti chimici per poter fare i loro comodi. E se reagisci se ti va bene sono botte, altrimenti ti ammazzano. Due giorni prima di Natale sono entrati in una abitazione dove vivono da sole una mamma con la bambina di 7 anni. Si sono svegliate la mattina nello choc più totale, la bambina è entrata in coma per alcune ore a causa dei prodotti chimici somministrati dai ladri . Hanno portato via i regalini della bambina che erano sotto l'albero, compreso il Game-Boy che con tanti sacrifici la mamma aveva comprato alla piccola. Questa è gente senza scrupoli, senza un minimo di cuore.

Siamo terrorizzati. Per questo io capisco la reazione dell' uomo, la capisco benissimo. Probabilmente anch'io avrei reagito allo stesso modo. Nel mese di ottobre sono stato vittima di una tentata aggressione. Da solo, di notte, in 2 mi hanno aggredito gettandomi in faccia dello spray irritante. Grazie alle lenti a contatto che mi hanno permesso per qualche minuto di vedere ancora, sono riuscito a divincolami e a scappare, ma giuro che la paura è stata veramente grande. In quei momenti non hai paura da morire, hai paura di morire. Se avessi avuto anch'io la pistola, non so come avrei reagito...
Per questo dico che l'uomo ha solo espresso la propria paura. L'ha espressa con coraggio, ma ha espresso la paura e non dovrebbero colpevolizzarlo. Troppo buonismo non serve a niente. Forse involontariamente, ma credo che Barontini abbia salvato in futuro qualche vita umana ma non perchè il criminale non sarà più in circolazione, questo è brutto dirlo, ma perchè altri criminali ci penseranno due volte prima di andare a rubare in casa di una persona per bene.
Perchè un pò di paura, ce l'avranno anche loro.

Etichette:

 
posted by Virgilio Rospigliosi at 18:18 | Permalink | 23 comments
domenica 25 maggio 2008
Sensazioni personali
Sto attraversando un periodo strano, molto particolare. Diciamo che sto bene e sono mediamente felice. Non è successo niente di particolare in questo ultimo periodo, però diciamo che mi sento molto in armonia con me stesso e la cosa non è da poco. Mi sembra di aver trovato i giusti equilibri alla mia vita, non è che succeda granchè, pero mi sento bene. Solo che mi sta prendendo una sensazione strana. Ho degli sbalzi d'umore che normalmente non ho. Se poi si pensa che con l'andare dell'età gli sbalzi di umore dovrebbero essere meno frequenti la cosa mi preoccupa.
Mi emoziono subito anche per delle cose stupide. Ieri mi sono emozionato di fronte ad un albero di ulivo in fiore. Quest'anno la fioritura degli ulivi è bellissima erano anni che non avveniva una fioritura così, forse sarà per il clima che c'è stato. Ho dei momenti che mi arrivano dei picchi di gioia in cui mi sento veramente bene e mi sento in pace con il mondo.
Però ho anche momenti non direi di tristezza, ma più che altro in cui sento di non spiegare niente. E' una sensazione particolare, difficile da descrivere... Quando mi prende così preferisco starmene da solo. O qui al computer, o a viaggiare in macchina. Solo che con quello che costa la benzina, non è una passatempo molto conveniente!!! Picchi di malinconia che mi prendono e mi lasciano spiazzato, senza forza di reagire. Questo mio stato d'animo mi rende un pò restio anche a stare con gli amici e questo mi dispiace, perchè poi ci sto bene. Mi sembra che certe sensazioni, o belle o brutte che siano in questo momento vengono amplificate e mi sento molto più sensibile del solito. Sicuramente sarà una cosa passeggera, penso, o forse sarà come questa estate, che nonostante la fine di maggio sia arrivata, tarda ad esplodere e si fa desiderare.

Cuidate mucho

Etichette:

 
posted by Virgilio Rospigliosi at 20:59 | Permalink | 20 comments
sabato 17 maggio 2008
Musica per le mie orecchie
In fatto di musica sembra facile dire quali sono le nostre canzoni preferite. Per questo quando Arabafenice mi ha passato questo Meme sono stato felice perchè sapevo di potermi sbizzarrire in un campo dove veramente mi sentivo a casa e poter scrivere un Post senza il minimo impegno. Quando però ho iniziato a scrivere mi sono accorto che è un bel casino circoscrivere a 5 le mie canzoni preferite. A parte che sono troppo poche, 5 è troppo riduttivo, ma poi le mie canzoni preferite di tutti i tempi oggi, non sono le stesse di 1 mese fa o di 1 anno fa.Scusate il giro di parole ma è così. Allora che fare, per usare un termine che va di moda ora in televisione, dirò quali sono le 5 canzoni che "mi trasmettono di più".

"Pai" di Fabio Junior è una canzone che il cantante Brasiliano ha dedicato al padre. Pai in portoghese significa Papà. Ci sono delle frasi strappalacrime (alcune che capisco) e la melodia è deliziosa.







"Tocarte toda" di Calle 13 y D.J. Yamo è un Regguetton che mette allegria e voglia di ballare. Ho un debole per la musica latina e la scelta è stata dura. Ho messo un Regguetton puro colombiano.

"One", la stupenda voce di M.J. Blige per una canzone da brividi. Pensare che cantata solo da Bono Vox la trovavo carina ma niente di più.

"Urlando contro il cielo" di Ligabue. E' incredibile l'energia che ti da questa canzone, ti viene subito voglia di cantarla. Ce ne sono tante di Ligabue bellissime ma questa, insieme a "Certe Notti" e a "Quella che non sei" è la mia preferita.



"I don't wonna miss a thing" degli Aerosmith colonna sonora di un film altrettanto straordinario amche questa è una canzone che mi da una carica unica con quella voce quasi implorante che ti fa emozionare.


Mi dispiace per tutte le belle canzoni che ho dimenticato e che per me sono nel mio cuore e significano qualcosa, ma purtoppo ho dovuto scegliere.
Non passo il Meme a nessuno ma se qualcuno aderisce e me lo fa sapere sono curioso e ci farò una capatina.

Ultima nota per il mio mito Alex Del Piero, con i gol di oggi sono 21!!! Negli anni ha dimostrato che nonostante tutto è un GRANDE!!! Grazie ALE

Etichette: ,

 
posted by Virgilio Rospigliosi at 19:23 | Permalink | 23 comments
domenica 11 maggio 2008
Un po' di Napoli
Due giorni sono stati pochi per visitare questa splendida città, diciamo che è stato solo un assaggio e che la prossima volta potrò visitare quello che mi è mancato, tipo la costiera amalfitana, però veramente la sensazione è stata che Napoli è una città "Magica".



In questa città si respira, almeno nel centro storico che io ho visitato, un aria di grande libertà, se chiedi un informazione le persone non te la danno, ti ci portano direttamente e ti spiegano il posto! La gente è allegra, rilassata, sembra che abbia capito come funziona la vita, non c'è lo stress di chi abita nel centro-nord. I bambini stanno in strada a giocare, un pò come si faceva noi da piccoli, sono allegri, ben nutriti, non ho visto un bambino magro a Napoli!! A dieci anni hanno già la voce da uomo. La spazzatura? A Firenze ce n'è di più!! A Napoli vedi tante ragazze e ragazzi di 20 anni con il bambino in carrozzina. Da noi prima di 30/35 anni di figlioli non se parla neanche. "Piange, poi ingrasso..., voglio divertirmi..." A Napoli si mangia bene e si spende poco, la pizza che ho postato costava € 3,50 ed era deliziosa. Abbiamo bevuto la Falanghina dei Campi Flegrei, un vino bianco spettacolare che sta bene sia sulla pizza che sul pesce.







Ma c'è una cosa che mi ha colpito particolarmente, l'assoluta anarchia che c'è nel circolare per le strade da parte di macchine e motorini. Anzi, direi che non è anarchia, ma maggior libertà. Diciamo che il codice della strada se lo sono fatto su misura. Siamo noi, che abbiamo mille regole che se sgarri ti inculano e ci hanno tolto tutta la libertà. Siamo noi che abbiamo le Trappole, una ogni Kilometro, siamo noi che abbiamo i dossi, le rotonde, le telecamere, i palloncini... Se sulla sella del motorino ci stiamo bene in due, perchè debbo starci da solo? Perchè non portare sulla sella tutta la famiglia se nel traffico ti muovi meglio in scooter!!!

In due senza casco!!! Normale













In due senza casco tagliando per il marciapiede





Bambino alla guida!!!!
....Carina la mamma. Tutti senza casco.















"Ma su Furia si sta....anche in tre!!!" Di cui 1 senza casco














Ancora in tre, tutti senza casco e con neonato in braccio











In tre, ancora con neonato a bordo. Dietro si intravede su un auto con un bambino al volante che aiuta l'uomo nelle operazioni di parcheggio...











All' incrocio!!!

La maglia a riga orizzontale non snellisce!












Carico pesante!!!
















L'apoteosi!!!!


In 4!!! Ovviamente tutti senza casco.








Etichette:

 
posted by Virgilio Rospigliosi at 17:24 | Permalink | 21 comments
venerdì 2 maggio 2008
Iammucenne guaglio'
Domani mattina alle 6 e 30, insieme al Professore e ad Aldo, parto per un giro a Napoli. Dopo aver rimandato questo viaggetto almeno 2 volte finalmente sembra la volta buona. La sfiga si era messa di mezzo anche stavolta, ma il raffreddore e la tosse stanno passando e la sfiga è fregata!!! Tocchiamo ferro.

Perchè Napoli? Ci sono tanti motivi che mi fanno amare Napoli anche se non ci sono mai stato. Primo proprio questo, non ci sono mai stato. Pensare che c'è gente da tutto il mondo che viene a vedere Napoli e io non ci sono mai stato. Da italiano, non dico che voglio visitare Pescasseroli o Domodossola, ma almeno Napoli prima di Sharm el Sheik mi sembra il minimo. Già che mi vergogno che abito vicino a Firenze e non ho mai visitato gli Uffizi. Ma non lo diciamo in giro... Poi con qualsiasi persona parli di Napoli dice che è bellissima, non saranno mica tutti matti. Ti fanno lo sguardo estasiato e ti dicono E' bellissima !!! Poi, Napoli è la gente, il modo di parlare dei napoletani è musica prima di tutto. Non parlano, cantano. Un pò come gli spagnoli. Poi a Napoli ci sono le donne più belle d'Italia, così dicono, voglio vedere anch'io. A Napoli si mangia la pizza più buona del mondo e voglio provarla. E si beve un caffè che è la fine del mondo. I dolci poi sono tutti buoni, il babà in primis. Il paese dove lavoro e diciamo abito negli anni 70 ha avuto una forte immigrazione da Napoli e adesso il 70% della popolazione proviene da quella zona. Dovrò pure integrarmi!!!
Napoli mi fa venire in mente Troisi e le sue gag e soprattutto quel capolavoro di film, a mio umile giudizio, di Credevo fosse amore.... Poi, non mi vergogno a dirlo, ma a me piace Gigi D'Alessio, ci sono delle canzoni che mi piacciono da morire, e per un quarantenne è imbarazzante lo so!!!
Amo le commedie di Eduardo e Peppino de Filippo che fanno vedere a volte d'estate tipo alle 8,30 la mattina su Rai3 in bianco e nero. Napoli è stata la città del più grande calciatore di tutti i tempi El pibe de oro. Poi, voglio vedere se c'è sempre la spazzatura anche con Berlusconi al governo. A Napoli sono dei geni, quando misero le cinture di sicurezza obbligatorie inventarono le T-shirt con la riga nera trasversale in modo che i vigili urbani non ti scoprissero, per mandare via le lettere senza spendere niente invertivano mittente e destinatario in modo che tornassero al mittente (cioè al destinatario), quando c'è stato lo scipoero dei tabaccai inventarono le stecche di polistirolo ma ti regalavano un paccheto in omaggio in modo che non aprivi la stecca subito. Veri geni!!!
Mi sembra che ti motivi per la gita a Napoli ce ne stanno assai...

Etichette: ,

 
posted by Virgilio Rospigliosi at 22:11 | Permalink | 24 comments