domenica 14 dicembre 2008
Aria di festa

Eh sì, mi sa che stavolta ci sono arrivato. La famosa malinconia prenatalizia di cui ho parlato nel Post precedente comincia ad attanagliarmi. Oggi ho passato un bel pò di tempo a scegliere le canzoni per il CD dell'ultimo dell'anno, giovedì ho la cena aziendale, la prossima settimana devo andare in giro a comprare un pò di regali. Ma andiamo con ordine. Il CD di Capodanno. Anche se ancora non so cosa farò e dove sarò per la notte dell'ultimo dell'anno, magari a casa da solo con una fetta di panettone e un bicchiere di Asti Cinzano davanti, però mi entusiasma moltissimo l'idea di preparare il Cd con la musica giusta per festeggiare. Nella compilation nessuna canzone riesce a scalzare YMCA e Joao Disco Samba, quella di Pepepepepepe-pepeeee, per intendersi, canzoni che non senti mai per un anno intero ma che quando c'è di mezzo una festa sono immancabili, hanno la seggiolina con la scritta "riservato". Tra le new-entry di quest'anno, di sicuro, visto la mia vena brasileira, inserisco Paìs Tropical, di Daniela Mercury e Olodom, poi una canzone recente, tanto per mettere dentro un pò di nuovo, a me piace molto I kiss a girl di Katy Perry, e Love Today di Mika. Poi come premio alla carriera inserisco Pata-pata di Miriam Makeba. Per finire, quando l'alcool avrà raggiunto buoni livelli, qualcosa dello zecchino d'oro, tipo Il Coccodrillo e 44 gatti. E sto cercando una canzone danese che si chiama "Fi er min" che non traduco per censura, cantata da Natasja o Natasza, nemmeno l'amico mulo riesce ad aiutarmi, se ce la faccio la metto dentro.
E passiamo alla cena aziendale. Dopo un anno di pausa quest'anno viene ripescata questa "allegra" serata dove dipendenti, dirigenti e direttivo si riuniscono per farsi gli auguri. Diciamo che ne facevo a meno ma essendo un incontro istituzionale la presenza è quasi obbligatoria. Ne facevo a meno perchè il Natale per me va festeggiato principalmente in famiglia con i propri cari e la vedo come una ricorrenza da sentire con il cuore, non fastosa ma da vivere molto intimamente nell'essenziale. Natale è una festa religiosa prima di tutto e questo è quello che Gesù ci ha insegnato. Questo se ci crediamo, se non ci crediamo che senso ha il Natale?
Come i regali, devono essere simbolici, giusto per dire a coloro a cui li facciamo "mi sono ricordato di te!" e dovrebbero essere fatti veramente a coloro a cui teniamo e fatti con il cuore. In non riesco a concepire il regalo riciclato, se non ti va di fare un regalo ad una persona, non glielo fai e basta, non sei mica obbligato. Fare un regalo vuol dire donare una piccola parte di te, anche piccolissima ma deve venire da te. Se hai in casa dei regali inutili e non sai di che farne, lasciali in beneficenza, ma riciclare mai, perderebbe ogni senso. Sarebbe solo ipocrisia. Secondo me il Natale andrebbe vissuto molto più intimamente nell'essenziale, evitare gli sfarzi, i lussi e le esagerazioni. Piccoli Comuni che spendono migliaia di Euro per l'illuminazione e poi magari chiudono un asilo nido per mancanza di fondi. Una festa religiosa che è diventata solo businness e che soprattutto per questo mi porta un senso di malinconia.
 
posted by Virgilio Rospigliosi at 18:12 | Permalink |


27 Comments:


  • At 14 dicembre 2008 19:25, Blogger ArabaFenice

    Caro Virgilio, a parte Pepepepepepe che non metterei neppure alla festa del mio peggior nemico, ancora una volta ci troviamo in sintonia per quel che concerne le tue considerazioni sul Natale. E soprattutto sui regali riciclati.
    Non l'ho mai fatto in vita mia e a dire il vero non ho mai ricevuto un regalo che non mi piace. Ogni regalo è sempre stato ben gradito e usato, anche quando non è in linea con il mio gusto, perché me lo rende bello quello che rappresenta.

     
  • At 14 dicembre 2008 20:08, Blogger chicasabrosa

    Ciao Virgilio, concordo anch'io con il tuo pensiero riguardo la tristezza delle cene aziendali in cui di solito si osserva tanta falsità e arrivismo da parte di colleghi lecchini e superlecchini. Concordo anche con i doni, personalmente adoro andare in giro a fare regali, mentre guardo le vetrine cerco di pregustarmi la gioia del viso di chi lo aprirà e soprattutto cerco di fare sempre un regalo mirato alle emozioni che prova la persona a cui è dedicato. A presto

     
  • At 15 dicembre 2008 14:12, Blogger GlitterVictim

    Io potrei far partire un trenino anche sull'inno di Mameli, tutta colpa del vino che l'ultimo dell'anno sgorga a fiumi nel mio bicchiere.

     
  • At 15 dicembre 2008 19:43, Blogger Virgilio Rospigliosi

    Araba, nemmeno io riuscirei a disfarmene ed è sempre ben gradito qualsiasi cosa sia. Pepepepepe è basilare per lanciare il trenino!!! Hihihiihii

    Chica, tanta falsità in queste cene in bella mostra. Bella quella dei lecchini e superlecchini!!
    Che bello come descrivi la scelta dei regali da parte tua, traspare grande sensibilità.

    Glitter, vino ehehe... a chi lo dici!!!

     
  • At 15 dicembre 2008 21:02, Blogger Sara Sidle

    Caro Virgilio, guarda chi è passata a trovarti???
    Ebbene si, dopo che te e Miss mi dite sempre che faccio vergogna perchè non scrivo mai, faccio una puntatina a salutarti.E' proprio il miracolo di Natale!:)
    Comunque è vero, dovremmo tutti ritornare a vivere questa festa molto più intimamente e umilmente. Sai che non sono religiosa, è per questo vorrei tornare a vedere Natale con l'arrivo del Babbone che porta il sacco di doni. Doni che rendono felice i bimbi e rallegrano gli adulti.Purtroppo la vita a volte ce lo fa dimenticare ma spesso dovremo cercare il fanciullo che è in noi..sembra facile eh???^_____^
    Per la cena aziendale...la cosa migliore è il vino. Alla seconda bottiglia ti sembrerà di stare alla festa dell'ultimo dell'anno!
    Per quella invece aspetto sempre un bel filmino di te che fai il trenino...esperienza da trauma!!!
    ^______^
    Bacioni

     
  • At 15 dicembre 2008 22:18, Blogger Miss Dickinson

    Quest'anno il Natale lo vivo con più malinconia rispetto agli altri anni, non lo so, sarà l'età o qualcos'altro, vallo a sapere.
    Invece l'ultimo dell'anno lo salterei a piè pari. Questo non l'ho mai sopportato, nemmeno quando ero ragazzina e quella era l'unica serata nella quale mi annoiavo sistematicamente.
    E a proposito della cena aziendale, ti consiglio di andare accompagnato e una volta lì, dar fuoco alle micce. Ossia, vino e cibo che ti renderanno tutto un po' più sopportabile.
    Ciao!

     
  • At 16 dicembre 2008 23:26, Blogger Virgilio Rospigliosi

    Sara, che bello risentirti qui! E' vero, è proprio il miracolo di Natale!!! Lo scorso anno il trenino me lo sono risparmiato, ma solo perchè ero quello che faceva le foto!!! A presto

    Miss, hai ragione, credo che mi butterò su cibo e vino. L'alcool in questi casi è il miglior anestetico!!! A presto

     
  • At 16 dicembre 2008 23:53, Blogger piccolè

    DOPPIO MIRACOLO DI NATALE, CI SONO PURE IO!!!!!!!! LA MIA CENA AZIENDALE L'ASPETTO CON FRENESIA INVECE, PANATI CI OFFRE UNA SERATA DIVERTENTE,...FORSE PER L' ALCOOL CHE BUTTO GIU' OGNI ANNO, O FORSE PERCHE' CI DIVERTIAMO A PRENDERE IN GIRO I MILANESI CHE SCENDONO PER L' OCCASIONE! QUEST' ANNO ERAVAMO IN 180 E SIAMO TORNATI A CASA ALLE 3 DEL MATTINO. PER ME E' COME AVER FESTEGGIATO IL NATALE E L' ULTIMO DELL' ANNO, CHE DETESTO, IN ANTICIPO! BACI DA MONTECATINI.

     
  • At 17 dicembre 2008 09:36, Blogger Lieve

    Hai proprio ragione, i nostri ultimi post sono in sintonia ;)
    Carinissima poi l'idea del cd, senza contare che quel tipo di musica giocosa e festosa a me mette sempre allegria :P

     
  • At 19 dicembre 2008 02:55, Blogger Silvia

    Ciao Virgilio!
    Concordo con te...
    Il Natale dovrebbe essere sicuramente più sobrio.

    Io non credo ma un bel regalo sentito o una cena con tutte le persone a cui tengo sono sempre graditi!

    Notte notte, a presto :)

     
  • At 19 dicembre 2008 22:24, Blogger Suysan

    Concordo con te, riciclare un regalo è veramente di cattivo gusto....io comprando un regalo cerco di immaginarmi chi lo riceverà e cerco di comprare una cosa che gli piacerà....allo stesso modo penso che i regali fatti a me siano stati scelti con la stessa cura e.....non riuscerei mai a riciclarlo

     
  • At 21 dicembre 2008 10:01, Blogger NADIA

    BUONA NATALE!!!!
    UN ABBRACCIO E UN BESO!!!!

     
  • At 22 dicembre 2008 19:30, Blogger elisa

    Ciao!!!!!
    Sì il Natale è bello.... ma mette sempre in azione un rimuginamento interiore non da poco... perchè sembra che tutto intorno a quel giorno debba essere perfetto e armonioso...ma ciò è praticamente quasi impossibile...
    i regali? in effetti pochi ma buoni..e sentiti...

    http://elisadireteombrosa.splinder.com/

     
  • At 23 dicembre 2008 16:16, Blogger Lieve

    Con un po' di anticipo passo a farti gli auguri di buone feste :)
    le prossime ore saranno assai affollate :P
    Ciao!

     
  • At 23 dicembre 2008 21:26, Blogger Virgilio Rospigliosi

    Considero valore ogni forma di vita,
    la neve, la fragola, la mosca.
    Considero valore il regno minerale, l’assemblea delle stelle.
    Considero valore il vino finchè dura il pasto,
    un sorriso involontario, la stanchezza di chi non si e’ risparmiato,
    due vecchi che si amano.
    Considero valore quello che domani non varra’ piu’ niente,
    e quello che oggi vale ancora poco.
    Considero valore tutte le ferite.
    Considero valore risparmiare acqua,
    riparare un paio di scarpe,
    tacere in tempo,
    accorrere a un grido,
    chiedere permesso prima di sedersi,
    provare gratitudine senza ricordarsi di che.
    Considero valore sapere in una stanza dov’e’ il nord,
    qual’e’ il nome del vento che sta asciugando il bucato.
    Considero valore il viaggio del vagabondo,
    la clausura della monaca,
    la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.
    Considero valore l’uso del verbo amare
    e l’ipotesi che esista un creatore.
    Molti di questi valori non ho conosciuto

    Erri de Luca, Opera sull’acqua e altre poesie, Einaudi (2002)

    Per adesso Buon Natale a tutti voi. Poi passo da voi e vi saluto tutti.

     
  • At 24 dicembre 2008 02:02, Blogger MARGY

    BUONE FESTE, BUON NATALE E BUON ANNO NUOVO!!!... ... ;)

     
  • At 24 dicembre 2008 18:28, Blogger elisa

    Auguroni!!!!


    http://www.elisadireteombrosa.splinder.com/

     
  • At 24 dicembre 2008 22:14, Blogger Romano

    ........auguri di Buon Natale.

    Ciao

     
  • At 25 dicembre 2008 02:39, Blogger Simona

    anche a me il Natale dà un po0 di malinconia, soprattutto da quando mi hanno rubato il portafogli (due giorni fa) che era incredibilmente pieno.
    sob. Buone feste, Virgilio.

     
  • At 25 dicembre 2008 11:28, Blogger silvio

    Ciao Virgilio! Tanti tanti auguri di buon Natale

     
  • At 25 dicembre 2008 11:46, Blogger Bruja

    Buon Natale caro Virgilio...:-)

     
  • At 25 dicembre 2008 20:34, Blogger piccolè

    AUGURONI VIRGIIIIIIIII!!!!!!!

     
  • At 25 dicembre 2008 20:34, Blogger scricciolo

    Tanti auguri di buon Natale. Un abbraccio!!

     
  • At 26 dicembre 2008 14:13, Blogger stellavale

    Spero che tu l'abbia passata serenamente...

     
  • At 26 dicembre 2008 21:04, Blogger Angelo D'Amore

    Auguri di Buone Feste!

    Angelo D'Amore - Napoli -

     
  • At 26 dicembre 2008 23:34, Blogger Miss Dickinson

    Virgilio, l'aria di festa l'abbiamo respirata a pieni polmoni, ora ci vuole un nuovo post..! ^___-

     
  • At 4 gennaio 2009 18:08, Blogger yashanti

    insomma c'è ancora qualcuno che sceglie le canzoni di natale.....leggiamoci allora!
    eppiniuiar