venerdì 3 ottobre 2008
Le prime parole sensate
L'altra sera, siccome avevo voglia di deprimermi, stavo guardando il TG quando inizia il servizio sulla liberazione dei 4 ostaggi italiani in Egitto. Appena scesi dall'aereo l'intervistatrice si avvicina agli scampati per le domande di rito. "Vi hanno trattato bene", "avete avuto paura" e fin qui tutto bene, ma io sapevo che prima o poi ci si arrivava.... Allora "avete parlato con i familiari?". E io a pensare " ecco che ci siamo... " E infatti in chiusura dell'intervista eccoci: "Ritornerete a fare questo tipo di vacanze?" Ed io... digli di no, digli di no, dai!!! Al che la simpatica signora settantenne risponde come avevo tanto sperato. "Non credo". Ah, che soddisfazione! La prima volta che sento una risposta sensata a questa domanda.




Ci poteva essere anche di meglio, tipo "Grazie a tutti, scusateci tanto se ci era preso la sindrome di Indiana Jones, ci siamo cacati in mano e con il cazzo che ritorneremo. Il prossimo anno fissiamo alla Pensione Zia Rosa a Marina di Ravenna pensione completa. Arrivederci e grazie".

Allora sì che avrei goduto....Ma va bene lo stesso. "Non credo" mi sembra una risposta più che sensata.

Sì perchè io questa gente che rischia la vita e soprattutto la fa rischiare ad altre persone non la sopporto e non la capisco. Ma che ci vai a fare 2 settimane nel deserto, fotografi i sassi!? Se proprio ti piace il deserto fatti la "Cammellata" da Sharm el Sheik con la guida beduina e con il tè beduino nel deserto. .....O' Indiana Jones!


Come le due Simone, rapite in Afganistan in missione umanitaria. "Certo che ritorneremo". Ma vi sembra una risposta sensata. Dopo aver rischiato la vita ci vuoi ritornare? Ci fanno mettere il casco in motorino, le cinture di sicurezza in macchina, se devi fare un tetto lo dei fare antisismico antialluvione antitutto, e spendi una cifra, sul lavoro ti fanno mettere le scarpe antiinfortunistiche, non puoi bere più di una birra a sera altrimenti ti condannano come minimo alla flagellazione però, permettano a qualcuno di scalare il K2 in cordata. e se quello cade o si perde si mobilita il mondo per andarlo a recuperare. Ma quanto ci costano questi "casi umani". E a parte il costo economico, qualche volta qualcuno ci lascia le penne.

In vacanza 2 settimane nello Yemen del Sud... ma allora te le vai proprio a cercare? 15 giorni nel Dahrfur...ahhhh, che bello! Ti immagini? Io credo che ci vanno solo per raccontarlo a veglia perchè veramente non ha senso, con tutti i posti belli che ci sono da vedere che ci vai a fare un weekend a Timor Est. E invece, puntualmente, quando succede una baruffa nel mondo, c'erano anche 2 italiani, erano lì per vacanza. Ma come?

Capirei di più se fosse stato per amore. "Si era innamorata di un Watusso dello Zimbabwe, molto dotato, ed era li per fargli visita".

Ed infine, per capire come è strana questa gente, guardate la casa di uno dei rapiti , il Barrera

Etichette:

 
posted by Virgilio Rospigliosi at 19:44 | Permalink |


23 Comments:


  • At 3 ottobre 2008 23:02, Blogger Matteo L.

    Ciao, grazie del commento. ti ho linkato, spero tu faccia lo stesso. un saluto

     
  • At 3 ottobre 2008 23:48, Blogger Pino Amoruso

    "Bella casettina"...
    Bisogna vedere se realmente poi ritornano (mi riferisco alle "due Simone")...Ha forse una logica dire che ci si ritorna se si va per missioni umanitarie.
    Sul resto son d'accordo con te...

    Buon fine settimana ;)

     
  • At 4 ottobre 2008 13:17, Blogger Silvia

    Se la vanno proprio a cercare eh!

    :) buon fine settimana Virgilio...

     
  • At 4 ottobre 2008 14:06, Blogger MARGY

    sai cosa??... che ogni volta che sento questi fatti qui, di gente italiana rapita in località assurde, non per altro ma mi chiedo: "cosa ce ne può fregare di questi qui!?! se la vanno a cercare e poi dobbiamo pure preoccuparci?".. ne fanno servizi ai tg a iosa...si, ok, ma a noi che ce ne frega di sti sfigati!!!..cavoli loro! ..e invece ne parlano..mettono il Governo di mezzo ..ed eccoti infine domande cretine da parte di chi l'intervista e risposte del cavolo da parte di questi che si credono eroi!!!...
    Madò..stiamo proprio messi male qui in Italia!!.. ma andassero tutti in Egitto.....!!!!!!!

     
  • At 4 ottobre 2008 20:43, Blogger Virgilio Rospigliosi

    Matteo, certo ti ho linkato anch'io.

    Pino, Buon weekend anche a te. A presto

    Silvia, direi di sì... buon weekend ;-)

    Margy, sono i nuovi eroi questi sfigati che vanno in posti assurdi. Insopportabili ma che ci restino pure!!!
    A presto

     
  • At 5 ottobre 2008 00:08, Blogger scricciolo

    si, in effetti la casa parla da sola....io a questa gente qui gli farei passare due settimane alla piaggio, in catena di montaggio...e poi vedi com vanno a farsi le vacanze a Viserba!!! Un abbraccio, buon we!!

     
  • At 5 ottobre 2008 01:46, Blogger Pino Amoruso

    Ciao Virgilio, passo per un saluto e per invitarti a leggere l'ultimo mio post ed a diffondere l'iniziativa. Ora più che mai bisogna fare "rete"...

    A presto ;)

     
  • At 6 ottobre 2008 10:17, Blogger Colombina

    Ci mancherebbe che tornano dai, ma siamo onesti...

     
  • At 6 ottobre 2008 14:44, Blogger GlitterVictim

    Ci credi che sono 2 settimane che non riesco a seguire un tg per intero, so cosa succede nel mondo attraverso i flash alla radio e le notizie ansa sul cell.

     
  • At 6 ottobre 2008 19:15, Blogger elisa

    Ha fatto un discorso tipo il tuo pure la Litizzetto ieri sera da Fazio, in effetti la gente se le va proprio a cercare...capisco per fini umanitari ma per turismo prima di andare in certi posti ci si dovrebbe pensare non una ma molte molte volte prima di partire!! La Liti chiamava in causa pure gli alpinisti che si avventurano in maniera sconsiderata!!!
    Ciaoooo

    http://www.elisadireteombrosa.splinder.com/

     
  • At 6 ottobre 2008 19:49, Blogger Virgilio Rospigliosi

    Scricciolo, concordo con te, vedrai che 11 mesi alla Piaggio non hanno voglia di imitare Mose che attraversa il Sinai quando vanno in ferie!!

    Pino, già visto e seguiro' il tuo consiglio. A presto

    Colombina, io lo spero che non tornano, ma da queste teste matte c'è da aspettarsi di tutto!

    Glitter, non ti sei persa niente...
    I TG sono come le puntate di Beautiful, anche se stai un pò senza guardarlo non perdi mai il filo!

    Elisa, davvero? Vuol dire che la Litizzetto legge il mio Blog! ;-)
    Agli alpinisti li farei firmare un foglio, come a scuola, che ci sollevano da ogni responsabilità. Nel senso che se succede qualcosa, cazzi loro. In fondo se lo sono andati a cercare

     
  • At 6 ottobre 2008 23:57, Blogger silvio di giorgio

    non sono d'accordo quando metti sullo stesso piano chi va in zone pericolose per lavori umanitari e quelli che ci vanno in vacanza:i secondi li lascerei tranquilamente lì.

    e vogliamo parlare dei minchioni che restano intrappolati sulle montagne a 7mila metri pe il brivido dell'avventura?quest'estate ce ne sono stati decine...

     
  • At 7 ottobre 2008 09:06, Blogger Antonio Candeliere

    bel blog

     
  • At 7 ottobre 2008 16:54, Blogger Bruja

    sottoscrivo in pieno!!!

     
  • At 7 ottobre 2008 19:38, Blogger silvio di giorgio

    in preda ad un raptus ti ho linkato..mio dio,come è potuto succedere???

     
  • At 8 ottobre 2008 01:08, Blogger Mibemolle

    guarda, io le due Simone le avrei lasciate li, visto che ci volevano tanto rimanere e che le avevano trattate così bene...

    per quanto riguarda i 108mila euro..beh, ti ho risposto nei commenti del mio blog.
    Non ho una visione disastrosa, come dici tu.... ho solo un incazzatura funesta contro chi manipola informazioni a suo vantaggio (le altalene dei mercati adesso non sono un caso) e il popolo, la gente normale, mediamente la prende "in tasca" e sopratutto è indifesa perchè è voultamente tenuta ignorante. Gli vengono dette le cose per tranquillizzarli quando fa conodo e terrorizzarli quando fa altrettanto comodo....

     
  • At 8 ottobre 2008 09:12, Blogger Silvia

    Ciao Virgy come va?

    Hai un premiuccio da me :)

     
  • At 8 ottobre 2008 10:51, Blogger Virgilio Rospigliosi

    Silvio, proprio sullo stesso piano no, però per fare azioni umanitarie non è necessario andare chissà dove , ci sono opere umanitarie di cui ce ne sarebbe veramente bisogno tipo assistere anziani, disabili ecc.,senza mettere a rischio la propria vita e soprattutto quella di altre persone per venirti a riprendere.

    Un saluto e grazie della visita e del link che ricambio volentieri.

    Antonio, grazie della visita, un saluto.

    Ciao Bruja!

    Federica, ho visto la risposta da te , la vedo dura anch'io, è difficile restare tranquilli ma l'informazione in questo momento deve cercare di tranquillizzare la gente percè altrimenti se arriva il panico allora si che è la fine.
    Per le 2 Simone, le avbrei lasciate lì pure io!!!

    Silvia, vado subito a vedere

     
  • At 8 ottobre 2008 15:41, Blogger Romano

    Queste domande 'giornalistiche' sono imbarazzanti per chi le fa. Ma non ce ne stanno di migliori, giornalisti televisivi??

    Un caro saluto

     
  • At 11 ottobre 2008 10:14, Blogger Lieve

    Grande Virgilio!
    Hai scritto un post splendido! (si lo so che arrivo in ritardo, ma abbi pazienza...)
    Mi trovi perfettamente d'accordo, ma ti pare che uno decide di fare le vacanze avventura e poi la Farnesina deve risolvere i casini per andarlo a liberare?
    O peggio ancora, quelli che "rischiano la vita" per andare a fare gli eroi a destra e a sinistra, salvo poi, quando la loro vita è in pericolo sul serio, pretendere che qualcuno li vada a raccattare e quando il peggio è passato invece di abbassare gli occhi, farsi un esame di coscenza e una promessa di UMILTA', ritornare spocchiosi e spavaldi come prima. E in tutto questo neanche ringraziare chi, nell'anonimato più assoluto e correndo rischi che avrebbe evitato volentieri, ha fatto di tutto per tirarli fuori dall'inferno...
    Che gente...

     
  • At 11 ottobre 2008 12:58, Blogger ArabaFenice

    Ciao Virgi, sono d'accordo con te. Certe imprudenze mettono a rischio non solo la propria vita ma anche quelle degli altri. E ripenso alla sig. Sgrena, per liberare la quale ci ha rimesso la pelle qualcuno.

    qualche anno fa sono stata anche io in Egitto, non certo a fotografare sassi nel deserto ma in un villaggio turistico si Marsa Alam. Niente di particolarmente pericoloso ma quando appresi che per andare a luxor bisognava essere scortati dalla polizia (e per questo era anche parecchio costosa come escursione...) preferii rimanere nel villaggio. e, sinceramente, per il senso di insicurezza che avvertivo, in egitto non ci ritornerei

     
  • At 12 ottobre 2008 20:45, Blogger Pino Amoruso

    Ciao Virgilio... 250mila firme in un solo giorno!!!

    Buon inizio settimana ;)

     
  • At 14 ottobre 2008 17:29, Blogger Virgilio Rospigliosi

    Lieve, macchè tardi...le tue visite sono sempre graditissime anche se in ritardo!! E il tuo commento è splendido!!!

    Araba, non mi ci far pensare!!! La storia della Sgrena è emblematica quel povero cristo c'è morto e lei l'hanno trattata come un eroina. Mah!!!

    Pino, 250.000 non sono poche dovrebbero lasciare il segno!!!