mercoledì 9 luglio 2008
Axe'
Finalmente un pò di freschetto!!! A forza di lamentarsi è arrivato, durante il giorno fa caldo e va bene, d'altra parte siamo a luglio, ma la sera si alza un venticello giusto e stai d'incanto. Che dormite, il problema è la mattina, non ti alzeresti mai. Necessito di ferie.


Stasera avevo programmato di mettermi ad aggiornare il mio Blog quando è squillato il telefono, era B. Quando chiama lui è sempre un casino... come minimo ci schiocchi un ora al telefono e parla solo lui. Ho imparato a mangiare, a chattare su internet, a scrivere, a giocare a freecell al computer mentre sono con lui al telefono, tanto non se ne accorge, va a diritto e parla solo lui. Saranno stati 2 anni quasi che non sentivo B. Mi ha detto che ha cambiato fidanzato. Sì perchè B è gay. Quando me lo rivelò ero a cena da lui, un tete-a-tete, e giuro che mi prese un mezzo coccolone anche perchè dovevo fare il disinvolto e fare finta di niente per non allarmarlo e farli perdere la fiducia, in fondo mi stava confidando una cosa mica di poco conto! Spero di essere stato convincente anche se in quel momento avrei voluto essere a 1000 kilometri. Che poi, parlando, quella sera fu una chiacchierata come tutte le altre. Però misi subito le mani avanti "a me mi piace le donne, a te gli uomini, non c'è mica nulla di male". Non si abbia a pensare....
Ma non è di questo che volevo parlare.... Non sono e non sono mai stato superstizioso ma in questi giorni mi stanno girando le scatole. Ho frequentato fino a poche settimane fa una ragazza brasiliana. Questa ragazza abita in Italia da 9 anni. Anche se la storia è finita devo confessare che mi ha affascinato il suo modo di raccontare la sua terra d'origine e devo dire che a volte i suoi racconti me li sono sognati la notte. Ripeto, io a queste cose non ci credo. Questa persona mi raccontava di sua nonna che era stregona del paese e che faceva le magie, e che la nonna aveva passato a lei certe facoltà magiche. Non mi risulta molto perchè quando avevo il torcicollo mi disse "provo a togliertelo io". Il massaggio è stato piacevole ma il giorno dopo la mia situazione era peggiorata, quindi.... Sua nonna faceva parte dei Figli di Lemanja una specie di religione resa nota da Mario Venuti nella canzone Fortuna, cantata con Ana Flores, che le mie amiche Sara Sidle e Miss Dickinson mi hanno fatto conoscere, insieme ad altre (Fabio J. ndr) . Insomma quando mi raccontava di queste cose il bello era che me lo diceva con una tale sicurezza che mi sembravano vere. Per farla breve, siccome in queste ultime settimane mi sembra che la sfortuna si accanisca un po troppo nei miei confronti, pensavo, non è che mi ha fatto una macumba perchè non la voglio più vedere e le cose mi stanno andando a rotoli? Perchè continuo a sentire interi CD di Ivete Sangalo in macchina ? Che poi, a rotoli fino ad un certo punto, in fondo sono tutte bischerate, però sento che la sfortuna è dalla mia parte, cazzo!!!!

Etichette: ,

 
posted by Virgilio Rospigliosi at 22:29 | Permalink |


15 Comments:


  • At 10 luglio 2008 01:27, Blogger Mibemolle

    axè axè, fortuna a te... :)

    prova a leggerti qualche libro di Jorge Amado. Si, è vero, sono romanzi incentrati abbastanz asul sentimento...
    ma sullo sfondo c'e' tutta quella cultura magico/religioso/animista...gli orixas ei ll voodoo
    in Brasile riescono persino a sovrapporre il culto dei stanti cristiani con la "tradizione" magica...

    P.s. in "american-english" Axe significa chitarra elettrica (da "ascia" e il modo in cui si imbraccia la chitarra)

     
  • At 10 luglio 2008 14:11, Blogger ArabaFenice

    è passato il caldo e la chiami sfortuna?:-)
    su, su, non facciamo i superstiziosi....però ti ci avrei visto bene con la brasiliana...:-)

     
  • At 10 luglio 2008 20:41, Blogger Sara Sidle

    Caro Virgilio, a parte il fatto che la frase "Non si abbia a pensare....", ormai nota a me e Miss ci ha fatto morire dal ridere!
    Ti posso dire per esperienza che quando entri nel gorgo della sfiga, è difficile riuscirne. No!Non in quel senso.Quando inizi a credere che la sorte ti è avversa e magari ti ci fissi un pochino, è la volta che davvero te la attiri.
    La brasiliana è una voglia stuzzicante, ma anche misteriosa e diversissima da te, il malocchio c'entra poco..E poi, se ci pensi non sei poi tanto sfortunato: hai un buon lavoro, una bella famiglia, i tuoi chiappi te li fai (anche se è difficile trovare quella giusta..), hai tanti amici, ed in particolare me, Miss e la ragazza con la valigia.
    Ti sembra poco!!!!!!!
    ^________^

     
  • At 10 luglio 2008 22:03, Blogger Miss Dickinson

    La brasiliana, zitta zitta e nel modo forse sbagliato, il segno un po' lo ha lasciato, eh..?
    "Non si abbia a pensare" ormai è un tuo marchio di fabbrica, devo dire che quando ho letto che il tuo amico gay si era rifatto vivo, ancor prima di leggere la frase, è la prima cosa che ho pensato!
    Potrebbe essere una bella rimpatriata, lui tanto lo sa che con te non c'è storia, quindi una bella cena insieme, secondo me, sarebbe una bellissima idea.
    Per quanto riguarda la sfiga,è terribile avere la convinzione di esserne vittima. Ci sono passata anch'io e mi sembrava che il destino fosse contro di me, una tragedia.
    Grazie per avere postato il video del mitico Fabio, nonostante lo abbia in pianta stabile sul mio blog, me lo sono rivisto tutto. "Alma gemea" non mi stanca mai. "Carne e unha/alma gemea/ bate coracao", ormai è la mia canzone del momento..

     
  • At 11 luglio 2008 00:56, Blogger Virgilio Rospigliosi

    Mibemolle, vedo con piacere che conosci molto bene la cultura brasiliana. E' vero, è incredibile come riescono a mischiare la fede cristiana, spesso più forte della nostra, con la magia.
    Grazie del consiglio, penso che un libro di Jorge Amado me lo farò fuori, specialmente ora che con le ferie alle porte avrò un pò più di tempo.

    Araba, è vero questa è una grande fortuna, per ora il caldo ci da tregua e sto alla grande!
    No, con la brasiliana non mi vedo proprio, mi spiace...

    Sara, hai ragione e grazie per il tuo pensiero mi fa un enorme piacere, in fondo le sfighe sono altre le mie tutte bischerate e non vanno nemmeno prese in considerazione. E nemmeno mi ci voglio fissare, è stato solo un pensiero passeggero.

    Miss, è vero, il suo mondo era talmente diverso dal mio che era inevitabile che lasciasse il segno. Per quanto riguarda Fabio J., il grazie è per voi che me lo avete fatto conoscere.

     
  • At 11 luglio 2008 13:41, Blogger Miss Dickinson

    Si è vero, noi te lo abbiamo fatto conoscere, ma te sei uno dei suoi più grandi portabendiera!
    (Você foi meu herói meu bandido..!)

    Miss e Sara

     
  • At 11 luglio 2008 15:13, Blogger GlitterVictim

    Però non è giusto che qui da me il tempo faccia schifo sempre e solo durante il fine settimana. Uffa!!!

     
  • At 11 luglio 2008 23:33, Blogger Elisa

    Mi fanno venire i brividi ste cose, anche se non ci credo poi molto! Ma vedrai passerà anche questo periodaccio! Un abbraccio

     
  • At 12 luglio 2008 22:47, Blogger Suysan

    Non convincerti di essere sfortunato altrimenti è un giro vizioso e ti porti sfiga da solo!!!!

    p.s. e se B. legge questo post?

     
  • At 13 luglio 2008 14:56, Blogger Venus

    Ciao Virgilio, la sfortuna è una ruota che gira ed è posta nella parte sud della stessa ruota della fortuna, abbi solo pazienza ;-)

     
  • At 13 luglio 2008 20:29, Blogger MaryA

    E' vero anche da queste parti caldissimo di giorno e fresco la sera, grandioso, l'state ideale =D

    Bacini^.^*°*

     
  • At 14 luglio 2008 05:36, Blogger Pino Amoruso

    tempo fa sei stato a Napoli. Non hai comprato un pò di cornetti rossi contro il malocchio???
    Non pensarci altrimenti è peggio!!!

     
  • At 15 luglio 2008 12:16, Blogger GlitterVictim

    Oggi è una giornata bellissima, vedrai domenica quant'acqua.

     
  • At 15 luglio 2008 19:22, Blogger sandra

    Ah, io a queste cose non ci credo...porta male!!
    Scherzi a parte, effettivamente a volte anch'io penso che la sfortuna si accanisca. Ci sono dei filoni in cui tutto va storto, gli elettro-domestici diventano selvaggi e si rifiutano di funzionare, al lavoro niente va per il verso giusto, cupido diventa imbranato con le frecce, quindi o ti scansa o sbaglia mira, insomma un casino! "Fortuna" che sono solo dei periodi, più o meno lunghi...UNA brasiliana, che bella famiglia multietnica!

     
  • At 17 luglio 2008 23:41, Blogger stellastale

    e perchè poi l'hai mollata o la stai mollando la brasiliana?
    giusto un po' per farmi i fatti tuoi.... e se proprio ti serve casomai ti mando un bel cornetto da quiggiù!!!! puo' sempre servire1!!! eheheh

    anche io adoro la musica brasiliana e di amado ho letto - se non tutto- almeno un bel po'